Bombas si racconta: la convivialità ai tempi del Covid-19

Qualche mese fa vi ho parlato di Bombas, l’hamburgeria sarda che ha aperto in via Alessandrini, a due passi da via Indipendenza, a Bologna.
Oggi ho intervistato Andrea, uno dei soci di Bombas, che ha avuto piacere di raccontare come Bombas sta vivendo la situazione di emergenza di tutti i ristoratori in questo momento.

Ciao Andrea, intanto ti ringrazio per aver aderito alla mia iniziativa “Aiutiamo i ristoratori”, come prima cosa ti chiedo: c’è un numero massimo di persone che possono venire al vostro locale?

Ciao Federica, grazie a te per aver pensato a noi in questo momento critico che spero potrà risolversi al più presto.
Diciamo di sì, nel rispetto della distanza di 1 m, il nostro locale, che di solito ospita 25 persone, accoglie ora una quindicina di persone.


Avete preso delle misure particolari per quando riguarda il vostro staff?

Tutti i ragazzi dello staff sono stati tutti informati in base alle linee guida e circolari del Ministero della Salute. Bisogna dire che avevano già a disposizione sapone anti batterico e igienizzanti da utilizzare durante il servizio ma, se prima il locale veniva sanificato due volte al giorno, adesso viene sanificato quattro volte: prima e dopo tutti i servizi. Abbiamo quindi raddoppiato la pulizia e informato sia dipendenti che clienti delle nuove regole da rispettare. Ad esempio, è stato esposto un avviso in bagno sul corretto lavaggio delle mani.
Ovviamente, anche se solo con il raffreddore il personale non viene più a lavorare.

Come è cambiata l’affluenza al vostro locale?

Noi abbiamo avuto un picco di delivery soprattutto nel primo weekend dopo il grande allarme, due week end fa diciamo. Per quanto riguarda i passaggi al ristorante non ne stiamo risentendo così tanto, c’è da dire che abbiamo un locale piccolo e, forse, anche per quello ce ne accorgiamo di meno. Di certo lo notiamo anche solo passeggiando per strada: la nostra fortuna è quella di non essere in una strada molto battuta dai turisti.
Per ora un 20% in meno lo stiamo accusando, vero è che ho sentito numeri di colleghi che mi hanno fatto rabbrividire e spero che ognuno di loro riesca a rialzarsi il prima possibile!

Come attività social e comunicazione avete adottato qualche strategia?

Abbiamo condiviso sui social l’invito ad uscire realizzato da Confcommercio, invito che affiggeremo anche in vetrina. Approfitteremo di questi giorni per ricordare a tutti coloro che non si sentono di uscire che facciamo anche consegna a domicilio.
Non vogliamo comunque cavalcare troppo questa cosa ma dare un’idea di normalità per aiutare la nostra città a non fermarsi.

C’è qualcosa che vorresti dire a chi sta leggendo questo articolo e ai tuoi clienti?

Mi farebbe piacere sapessero che noi ci siamo, che siamo aperti e che vediamo la ristorazione come un servizio quindi, anche nei momenti un po’ difficili, ci fa piacere il poter garantire loro un’ ottima cena o pranzo fuori. Già prima avevamo un controllo maniacale di pulizia, di igiene personale dello staff e di qualità del cibo e oggi, anche grazie al flusso un pochino diminuito, cerchiamo di cogliere il lato positivo della faccenda per poterci migliorare ancora di più!

L1250200 copia

Bombas Bologna
Via Alessandrini 19
051 036 1997

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...